Ambasciata del Portogallo in Italia

Ministero Degli Affari Esteri

Procedura di Comunicazione della Mobilità

Gli studenti universitari in possesso di permessi di soggiorno rilasciati da uno Stato membro dell'Unione Europea e coperti da un programma dell'Unione europea o multilaterale con misure di mobilità o da un accordo tra due o più istituti di istruzione superiore sono autorizzati ad entrare e rimanere in territorio portoghese per un periodo di studio ed anche per svolgere attività professionale ai sensi dell'articolo 97 (della "Lei n.º 102/2017"), per un periodo massimo di 360 giorni, a patto che ne diano comunicazione ufficiale al SEF ("Serviço de Estrangeiros e Fronteiras") fino a 30 giorni prima di iniziare il periodo di mobilità.

La comunicazione dovrà essere accompagnata da:
- Passaporto valido;
- Copia dell'Autorizzazione di Residenza (AR) rilasciata da un altro Stato Membro in cui risiedono, valido per l'intera durata del soggiorno;
- Assicurazione sanitaria o prova di iscrizione presso il servizio sanitario nazionale;
- Prova dei mezzi di sussistenza;
- Prova che attesti l’ammissione presso un istituto di istruzione superiore nell'ambito di un programma di mobilità dell'UE o di un accordo con l'istituto di istruzione superiore di origine;
- Prova del pagamento delle tasse scolastiche, se applicabile.

Le comunicazioni degli interessati devono esser inviate tramite mail all' ufficio regionale del SEF dell'area in cui si recherà a studiare, comunicazione che dovrà esser effettuata fino a 30 giorni prima della partenza e alla quale dovrà allegare copia digitalizzata della documentazione prevista.

Uffici regionali:

Lisbona e Vale do Tejo – dir.lisboa@sef.pt e info.DRLVTA@sef.pt 
Centro – dir.centro@sef.pt
Algarve – dir.algarve@sef.pt 
Madera – dir.madeira@sef.pt 
Azzorre – dir.acores@sef.pt  
Nord – dir.norte@sef.pt

 

Quota:
FacebookTwitterGoogle +E-mail