Il Governo portoghese manifesta la sua preoccupazione nei confronti dei recenti fatti avvenuti in Ucraina e, in particolare, per la recente approvazione di nuove leggi che prevedono forti restrizioni per i diritti di associazione e libertà di espressione, con pene severe per i partecipanti a manifestazioni non autorizzate, e che condannano il diritto di dissenso e si oppongono agli obblighi internazionali del paese.

Il Governo portoghese condanna vivamente tutti gli atti di violenza e rivolge un appello per l’apertura di un dialogo che possa integrare tutte le parti e condurre ad una soluzione democratica nel rispetto dei diritti della popolazione dell’Ucraina a manifestare pacificamente.

Ministério dos Negócios Estrangeiros

 

  • Share