Ambasciata del Portogallo in Italia

Ministero Degli Affari Esteri

Lo scultore portoghese Bordalo II per la prima volta a Roma con una delle sue originali opere

forgotthen project roma

La mattina del 24 gennaio sarà presentata all'ingresso della Stazione San Pietro (lato via del Monte del Gallo) l’opera dell’artista portoghese Bordalo II, realizzata nell’ambito del progetto Forgotten in collaborazione con il gruppo FS e il Municipio XIII.
L'inaugurazione dell'opera a conclusione di una serie di tour che partiranno da diversi punti della città e coinvolgeranno attivamente i cittadini. Alla presentazione seguirà il momento del fundraising questa volta organizzato secondo la tradizione del pequeno-almoço, la tipica colazione portoghese nelle versioni dolce o salata.

P R O G R A M M A
◆ h 10.00 - Partenza tour 
◆ h 11.30 - Arrivo dei tour a Stazione San Pietro
◆ h 11.35 - Presentazione di Bordalo II e della sua opera
◆ h 11.45 - Fundraising
◆ h 13.00 - Conclusione

Il momento della colazione portoghese sarà dedicato a chi deciderà di aderire al fundraising. Durante l’evento l’artista firmerà le serigrafie disponibili in serie limitata, realizzate appositamente per la campagna di fundraising di Forgotten.

------------------------------------

Bordalo II 
Un artista portoghese che trasforma rifiuti urbani in meravigliose creature dai colori sgargianti, rendendo il riciclo una forma d’arte tra le più appariscenti. Grazie a spray, pitture e stencil, negli assemblage di Bordalo II prendono vita animali dipinti a tinte vivaci. Le sue opere sono una critica al consumismo che attanaglia la nostra società, incapace di riconoscere la bellezza che può scaturire dai rifiuti che essa stessa produce. 

Forgotten Project
Un progetto urbano che mira a porre in luce alcuni edifici della città di Roma che negli anni sono stati “dimenticati” o rischiano di esserlo. Per combattere il futuro incerto di questi luoghi, sono stati invitati cinque artisti portoghesi, ognuno con la sua personalissima tecnica e senza aver realizzato interventi a Roma.
Il progetto Forgotten, promosso da MACRo, è organizzato con il patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo, la Casa dell’Architettura di Roma, l’Assessorato al Comune di Roma e il Municipio XIII, grazie al contributo dell’ Ambasciata del Portogallo, dell’Istituto di Cultura Camoes, e della campagna di fundraising.
La realizzazione dell’intervento è stato possibile grazie alla collaborazione del gruppo FS.

Cultural Sponsor: Rovescio
Technical Sponsor: Tap Portugal, Silkprint, Hurom, Birra del Borgo, I Tre Pupazzi

https://www.facebook.com/events/220437054957995/

www.forgottenproject.it

 

Bordalo II sarà a Roma dal 18 gennaio per circa una settimana per realizzare una delle sue particolarissime opere realizzate con materiali di scarto: biciclette rotte, pezzi di auto, pneumatici, trasformando i rifiuti urbani in un bassorilievo di grande impatto e realizzando una delle sue opere zoomorfe, dai colori vivaci, che riflettono la minaccia di un destino avverso e di una realtà urbana sempre più invadente. 

Le sue opere costituiscono nella maggior parte dei casi una critica alla società consumistica che non riesce a percepire la bellezza che può scaturire anche dai rifiuti che essa stessa produce. 

Presente con le sue sculture in Francia, Germania, Polonia, Regno Unito, Norvegia, Azerbaijan e Stati Uniti, oltre che su quasi tutto il territorio portoghese, Bordalo, scultore audace, realizza a Roma la sua prima opera per Forgotten.

L’intervento presso la Stazione San Pietro affronta il tema dei profondi cambiamenti delle aree urbane: stazioni costruite all’inizio del XX secolo che sono diventate centrali in seguito all’espansione della città, offrendo grandi potenzialità future e costituendo una valida alternativa per il trasporto pubblico.

L’intero progetto Forgotten mira a porre in luce alcuni edifici della città che negli anni sono stati in qualche modo “dimenticati” o rischiano di esserlo, nella prospettiva dell’inevitabile metamorfosi urbana, e coinvolge cinque artisti dell’arte urbana portoghese, molto apprezzata negli ultimi anni in Europa e nel Mondo, invitati per la prima volta a realizzare opere murali a Roma, ciascuno con la propria personalissima tecnica. 

Forgotten è promosso dal MACRO e patrocinato dall'Ambasciata del Portogallo in Italia, dalla Casa dell'Architettura di Roma, dall'Assessorato al Comune di Roma e dal Municipio XIII, ed è stato reso possibile grazie alla collaborazione del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e al contributo dell'Ambasciata del Portogallo, del Camões - Instituto da Cooperação e Língua, e di una campagna pubblica di fundraising.

Technical Sponsor: Tap Portugal, Oikos, Silkprint, Hurom - Foto a cura di Paolo Darra / Video a cura di Leonardo Meuti

Progetto a cura di Hugo Dias e Alessandra Arpino

www.forgottenproject.it 

http://www.darsmagazine.it/street-artist-portoghesi-a-roma-per-il-progetto-forgotten/#.VpzNlporIdW

http://www.instituto-camoes.pt/lingua-e-cultura/italia-forgotten-project

Seguici anche su Twitter e Facebook

Quota:
FacebookTwitterGoogle +E-mail