Ambasciata del Portogallo in Italia

Ministero Degli Affari Esteri

"Ventizinco" di Mia Couto pubblicato da Urogallo

couto ventiezinco NERO

Ventizinco è stato pubblicato in Portogallo nel 1999, per l'occasione del 25º anniversario della Rivoluzione del 25 aprile 1974. Questo romanzetto costituisce una riflessione sul senso che la Rivoluzione dei Garofani ha assunto, negli anni, dentro e fuori il Portogallo stesso, visto che essa è stata il punto di partenza per la liberazione delle colonie africane dal regime coloniale

Sullo sfondo di una località sperduta nell'interno del Mozambico si svolgono varie parabole di vita sconvolte, nel bene e nel male, dall'improvviso crollo del sistema coloniale. Il libro si compone di vari capitoli ognuno dedicato a una giornata, dal 19 al 30 aprile 1974, nell'imminenza e nelle immediate conseguenze della Rivoluzione dei Garofani. C'è chi prepara la vendetta, e chi, invece, come il commissario della polizia segreta del regime, non riesce a comprendere la portata degli eventi, continuando come se nulla fosse a perpetuare un regime che non c'è già più.

«La sua paura era questa: che quelli che sognavano di essere bianchi tenessero i destini del paese. Proclamavano mondi nuovi, tutto in nome del popolo, ma niente era cambiato se non il colore della pelle dei potenti. La pentola della miseria sarebbe rimasta sullo stesso fuoco. Sarebbe cambiato solo il coperchio».

«Questo venticinque ancora non è niente. Devono venire altri venticinqui, più nostri, di quelli in cui ci sono solo un prima e un dopo».

Mia Couto è considerato dalla critica il più grande scrittore mozambicano vivente. Di certo, con la sua prosa originale e audace, non è un autore che lascia indifferente il lettore. Noto per il suo sperimentalismo linguistico, che attinge direttamente alle fonti della scrittura del brasiliano João Guimarães Rosa e dell'angolano Luandino Vieira, si contraddistingue per una prosa che gioca molto sulla fusione di parole ed è marcata da una musicalità del tutto speciale.

Letto moltissimo in Portogallo, è tradotto nelle principali lingue europee. In Italia ha al suo attivo Voci all'imbrunire (Edizioni Lavoro, 1993); Il dono del viandante e altri racconti (Ibis, 1997); Terra sonnambula (Guanda, 1999); Sotto l'albero del frangipani (Guanda, 2002); Un fiume chiamato tempo, una casa chiamata terra (Guanda, 2005); Ogni uomo è una razza (Ibis, 2008); Perle (Quarup, 2011); Veleni di Dio, medicine del Diavolo (Voland, 2011).

 www.urogallo.eu                                        ESTRATTO

Quota:
FacebookTwitterGoogle +E-mail